Web Giornale Wolfsburg 
Il portale di informazione per gli Italiani nel Mondo

Home Contatti Redazione

Prima pagina Politica Manifestazioni Servizio Sociale e Legale Notizie del giorno Sport Pubblicità Poesie Indirizzi utili Galleria foto
Web Giornale Wolfsburg

 

 - Notizie del giorno -

24-GENNAIO -2019- 05-1933-Sophia, Salvini attacca la Mogherini: Dimentica di essere italiana

Clicca per aprire immagine

IL Portale di Informazione per gli Italiani nel Mondo da Wolfsburg/ Germania .

e - mail : m.spano @ webgiornalewolfsburg.info

24-GENNAIO -2019- 05-1933-

Sophia, Salvini attacca la Mogherini: "Dimentica di essere italiana"

Botta e risposta duro tra l'Alto rappresentante Ue e il ministro degli Interni. L'affondo del leghista: "Nominata grazie a Renzi"

Adesso è scontro aperto tra Matteo Salvini e Federica Mogherini.

Le parole dell'Alto rappresentate Ue per la politica estera hanno acceso il dibattito sulla missione Sophia. La Mogherini questa mattina è andata all'attacco: "Se oggi l’Italia, che ha il comando e il quartiere generale dell’operazione, non vuole più Sophia, siamo pronti a chiuderla. Operazione Sophia è stata ed è ancora un’eccellenza della politica di difesa europea - aggiungono le stesse fonti - Ha contrastato il traffico di esseri umani nel Mediterraneo fino quasi a fermarlo del tutto, addestrato la guardia costiera libica, e salvato vite umane. Sophia ha portato tutta l’Unione Europea nel Mediterraneo, dove l’Italia era sola prima del 2015. Se oggi l’Italia, che ha il comando e il quartiere generale dell’operazione, non vuole più Sophia, siamo pronti a chiuderla".

Parole di fuoco a cui lo stesso Salvini ha immediatamente risposto. Prima l'attacco a Matteo Renzi: "Andate a chiedere all'altro Matteo il senso di questa nomina che non ha portato nessun riscontro concreto per l'Italia". Poi è arrivato l'affondo: "La sinistra è riuscita a farsi rappresentare da qualcuno che un quarto d’ora dopo si è dimenticato di essere italiano". Insomma tra l'Ue e governo adesso è scontro aperto. E al centro dello scontro ci sono sempre i migranti..

24/01/2019