Web Giornale Wolfsburg 
Il portale di informazione per gli Italiani nel Mondo

Home Contatti Redazione

Prima pagina Politica Manifestazioni Servizio Sociale e Legale Notizie del giorno Sport Pubblicità Poesie Indirizzi utili Galleria foto
Web Giornale Wolfsburg

 

 - Politica -

08-Novembre -2018- 02.1072-Manovra, la Lega chiede la sanatoria per Imu, Tasi e bollo auto

Clicca per aprire immagine

IL Portale di Informazione per gli Italiani nel Mondo da Wolfsburg/ Germania .

e - mail : m.spano @ webgiornalewolfsburg.info

08-Novembre -2018- 02. 1072-

Manovra, la Lega chiede la sanatoria per Imu, Tasi e bollo auto

La proposta è contenuta in un emendamento riferito alle entrate tributarie dei Comuni. Tra le richieste della Lega anche il raddoppio della multa per gli automobilisti che viaggiano senza assicurazione

Un condono fiscale esteso alle imposte patrimoniali degli enti territoriali.

Come Imu, Tasi e bollo auto. La Lega chiede questo al governo. E lo fa in uno degli emendamenti al decreto legge fiscale collegato alla manovra.

La proposta di modifica, a prima firma di Enrico Montani, introduce un articolo al provvedimento che definisce le agevolazioni delle entrate degli enti locali. La sanatoria, infatti, riguarderebbe "le entrate, anche tributarie dei comuni, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale", notificati negli anni dal 2000 al 2017, dagli enti e dai concessionari della riscossione. Saranno poi gli enti locali a stabilire, "le entrate, anche tributarie dei comuni, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale".

Secondo quanto riportato da Repubblica, un altro emendamento leghista prevederebbe il raddoppio della multa (compresa tra 848 e 3.393 euro) per gli automobilisti sorpresi, più di una volta, a viaggiare senza assicurazione. Nei casi di reiterazione, poi, è stata proposta anche "la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per 45 giorni" e "la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente per 60 giorni". Ma il partito del ministro dell'Interno avrebbe anche chiesto di introdurre una nuova tassa per rimpinguare il Fondo infrastruttre del Mef da applicare su tutti i trasferimenti in denari in Paesi extra Ue, un prelievo dell'1, 5% su tutte le operazioni sopra i 10 euro.

08/11/2018